Mark Andrews Jersey News » Assi Ingegneria

ASSI Ingegneria

Follow Us!

The Raiders finished last the league rushing with just 1 yards.
A madcap comedy Jerseys China about Xaviera’s attempt to make a film Hollywood based on her book.
The 49ers had eyes on Shanahan at the start of the NFL postseason.
However, following the , the Bengals looked to go a different direction and he left as a free agent.
This lead him to participate with Amigos Wholesale Jerseys de las Americas-a non-denominational, non-profit group that focuses on basic problems rural communities throughout Latin .
When he inevitably earns a penalty, will he forget himself and head to the Colorado Avalanche’s penalty box, Legwand: Funnily enough, that little snafu also involved the Nashville Predators.

Weber, Nash: GP: 79: G: 23: A: 33: Pts: 56.
Once we bring you to the Wholesale Jerseys middle of the formation, or we put you the box down there, you have to have a much bigger picture.
North Carolina State’s Rivers was there, waiting for his phone to ring.
Following a 14-yard completion to on the final play of the Nike Wholesale Jerseys Usa NFL Jerseys Supply first quarter of Monday’s game against Washington, Big passed Fouts for 12th all-time NFL passing yards, as the Steelers quarterback now has over 43 career passing yards.
You kind of fill Atlanta Braves Jersey up every category on one play, said smiling.
It’s certainly a job and we get paid well to do it and there’s a lot of pressure, but it’s like the father’s trip.

It comes as something of a surprise that Polanco was not ranked the top ten.
HockeysFuture puts it nicely: Bracco is excellent playmaker with high end puck handling skills.
Maybe it is best that we ‘t ever meet the people we look up to.
As a matter of fact, I think you are like third on the list for average home runs per at bat, or something?
According to , Chicago scored additional 4 http://www.authenticnikeredskinshop.com/daron-payne-jersey-for-sale-c-84.html points per 100 possessions when he was glued to the bench and allowed opponents to score extra 3 when he Calais Campbell Authentic Jersey was on the floor Obviously, that’s not good.
The fact he wanted a wasn’t arrogance.
I should really be Wholesale Jerseys Usa asleep.
A mighty god-lord named NBA Jerseys Cheap Golan comes to Oak Grove, MN.

The only Braves starter not getting a hit was former Padres outfielder Kemp.
• Navy host American on Feb.
It be MLB Jerseys China nine years July.
That’s why you everybody trying to tackle him low, but he’s able to go downhill, north-south and be a one-cut runner.
We ‘t play with fear, by Nike NFL Jerseys Supply any MLB Jerseys China means, http://www.officialpacershop.com/authentic-33-myles-turner-jersey.html but it’s just kind Jerseys China of a reality check for a lot of people.
Jeff Roberson AP Photo Barring injury or some major surprise, Havenstein should be on the field plenty his first .
03 2011 – NFL Draft Scout Riser: Lance Kendricks, TE, Wisconsin: At the Combine, Kendricks lost to other tight ends with better speed and quickness agility drills, but he made up some of that distance at his pro day.
Banaszak, called Rooster, or, alternatively, The of Warsaw or The Polish , was a grizzled stub his 13th year; once a regular, now the twilight of his career, had become the Raiders’ short-yardage and goal-line specialist.

Burke made a leaping save on A.
What if one or two NBA Jerseys Cheap midseason wins cost them not one but two first-round picks?

A quick Twitter search for #UmpShow reminds us that too many men blue take themselves too seriously, often to the detriment of the game.
LOS – High above the ridiculousness that is the NHL All- Game, a 55-year-old Chinese billionaire looks on from his suite at the Staples Center.
While the trial and verdict are still a way off, the details revealed by the state were shocking.
Driskel’s friend and former Gators pitcher Magliozzi and Driskel played against each other high school showcases.
Carolina and Denver.
If you can get outsized return for him from http://www.officialauthenticpackerstore.com/Nike-David-Bakhtiari-Jersey.html someone willing to overpay, absolutely do it.
Hall made a surprise return Monday, demoting Pouliot back to the second line with and Nail Yakupov.
That sort of protection is something that quarterbacks salivate Wholesale NHL Jerseys over.

Garcia later apologized for his racially charged reference to otherwise delicious food, and some people have forgiven him.
Hockey Jerseys What It’s Made Of: This REAL.BIG.
Sports Illustrated : 106.
Mile Oak finally broke the deadlock on the hour.
The is huge, fires off the ball well, is tough to run around, and moves people Wholesale NHL Jerseys at .
Keenum, who had Byung-Ho Park Womens Jersey struggled Week 1, played better on , going 18 of 30 for 239 yards without committing a turnover.
He has also added two assists…
Or… okay, it’s fairly weird.

Indeed, there almost certainly be a time at some point the future when it seem quaint that, the past, people had to purchase entire bundle of cable channels whether they wanted to or not order to watch their favorite baseball team.
The grand total of positive value professional first basemen drafted and signed out of high school since 2000 is ten, though you can bump that to even dozen if you want to include both Marlins outfielders.
Both Nyquist and were shoved to the ice seconds before Cheap NFL Jerseys USA retaliating viciously, both struck the opponent the face and both swung their sticks with purpose.
… Skinner acknowledges that Rask, a 23-year-old former second round pick, probably doesn’t get the credit he deserves.
Postmedia wants to Akeem Spence Jersey improve your reading experience as well as share the best deals and promotions from our advertisers with you.
Recorded his second 100-run scored and 100-RBI …Tied for second the majors outfield assists…Was also first among outfielders double plays and third total chances …Led the stolen base percentage …Ranked third the American League batting average after the All- break…Tied a career-high with six RBI on the final day of the at Detroit…Had a then career-best 14-game batting streak from July 31st- 14th…Hit .367 during that span…Swiped 33 consecutive bases from 29- 10…The streak was snapped on 11th vs.
Over those past four years Enroth has only been 103 .
Each home, Cheap NFL Jerseys which as said is capable of withstanding the types of natural disasters that impact Cheap NFL Jerseys Paypal the area, costs Cheap NFL Jerseys just $6.
He has a decorative turtle over the tub and his kitchen features a rotating spice rack that suggests a cut of lumber.
A few points Cheap NFL Jerseys USA http://www.coloradoavalancheofficialonline.com/Adidas-Adam-Foote-Jersey – when it comes to Byrd I think the Bills want to let this play out and let some of their safeties get some game reps and where they stand at the end of the year.
I ‘t think I needed to come into the game, said Friday of Game 6.

He has been placed on injured reserve and the team has recalled Leighton from the Checkers.
went to the All- Game for the first time, going 0-for-1 the July 11 Midsummer Arlington, TX …
But by 2001, the record was unimportant.
Yet, you sell the Dodgers on the idea that Dyson is more valuable the post- where his base-running can turn a key game.
His attempts just came the flow Cheap NFL Jerseys USA of things.
This year the two lines for the middle-infielders are as follows: Goins: .148 .235 : .338 .462 the first thing you’re going to say when reading this is that is nearly twice the player that Goins is offensively.
Schultz is technically line to become a restricted free agent, but only if Pittsburgh presents him with a qualifying offer.
Todd Bowles said it’s too early too early to tell if the veteran back be active against the Dolphins.
Cheap NFL Jerseys Paypal Faulk’s teenage years were marked by school dayshe arrived early the morning to work, then http://www.official76ershop.com/authentic-25-ben-simmons-jersey.html stayed afterward for football practice.
I know he was nervous a little bit, Favors said.
Stately 7000+sf 6BR 5bath on 4 finished levels.

Teaming with Brodeur the first year, the Canucks had a solid tandem, but McLean usurped the veteran and won the number-one spot, where he stayed for eleven years.
Marinelli and Cheap Hockey Jerseys NFL Jerseys Paypal Kiffin Cheap NFL Jerseys worked together for 10 years Tampa Bay and later with the Cowboys.
Days has continued to make the most of his opportunities, tallying a career-high rushing total for the third straight week since Zach Laskey went down with a shoulder injury.
What’s up with Nick Kwiatkoski?
Their time, expressed as a percentage of their team’s total time at even-strength, on the powerplay, and on the penalty Hockey Jerseys kill: Clarke’s deployment is really -line with what we for forwards these days; and while Gretzky’s even-strength deployment is really high for a forward for our era, the caveat is Cheap NFL Jerseys that Sather was leaning on him to try and get the record.
Also it seemed that Seantrel Henderson was Wholesale NHL Jerseys getting praised for his play his rookie year, but was much maligned this past .
It gave a lot of really cool people their first http://www.officialpanthersfootballshop.com/YOUTH+CAPTAIN+MUNNERLYN+JERSEY high-profile .
The three-time Defensive Player of the Year has not missed a Xavier Grimble Jersey game his five-year career.

1 center Cassels a free-agent-to-be, Vancouver needed a more permanent option.
6 Report comment —————– The NFL has been testing for hgh since 2014.
It made her happy Hockey Jerseys to her friends, and be able to give them such cute treats, writes Spears, mother of Spears-Aldridge.

Si riportano in allegato le proposte avanzate dai Consiglieri del DII e nel dettaglio, di seguito,  uno stralcio del documento.

Proposte CPP – DII – 2016 

Proposte di Carattere Generale 

In primis, risulta evidente che i programmi degli insegnamenti offerti, debbano affrontare un processo di revisione; ciò dovrebbe essere fatto tendendo conto in larga parte delle competenze che lo studente dovrebbe acquisire per poter sostenere gli esami venturi. Ad esempio, le Analisi Matematiche, la Geometria e la Fisica dovrebbero fornire le competenze di base necessarie ad affrontare esami futuri .
Ciò comporterebbe la discussione circa “cosa è necessario per lo studente” da fare in ottica di filiera dai docenti titolari dei corsi. Uno dei punti focali risulta essere la revisione ed il miglioramento delle propedeuticità, utilissime a delineare un percorso preciso dove vengono stabilite a valle le competenze necessarie ad affrontare ogni singolo esame.
Eliminare le propedeuticità o lasciare troppo spazio alla scelta libera, almeno ai primi anni del triennio, consentirebbe agli studenti di seguire corsi dove vengono affrontati concetti legati alle materie degli anni precedenti. In questa ottica, sarebbe necessario evitare il trattamento degli stessi argomenti all’interno degli insegnamenti dei CdS; per quanto possa essere utile rivedere un concetto precedentemente trattato, risulta totalmente inutile affrontarlo ex novo.
All’interno dei CdS, come noto, esiste una divisione in canali per cognome; tale divisione talvolta comporta differenze evidenti nei programmi, che in alcuni casi portano ad affrontare alcuni argomenti in maniera più approfondita in uno dei due canali e viceversa o a differenze di valutazione. Ciò comporta uno sbilanciamento di preparazione per gli studenti, che si trovano ad affrontare delle difficoltà evidenti nelle materie in prosecuzione di quelle precedentemente affrontate.
Risulterebbe utile inserire all’interno dei CdS, dei corsi di lingua Inglese, diversi dalle semplici idoneità attualmente presenti nei manifesti.
In tale ottica, risulterebbe poi utilissimo attivare insegnamenti caratterizzanti a scelta in doppia lingua (appunto Inglese ed Italiano), per offrire l’opportunità di studiare le discipline in tutte le parti tecniche, in lingua differente; tale prerogativa aumenterebbe di gran lunga le opportunità lavorative in uscita dai CdS. Sarebbe auspicabile anche avere una programmazione precisa ma soprattutto rispettata per il calendario degli esami. Gli scriventi precisano che nel corso degli ultimi due anni, vi è stato un notevole miglioramento a riguardo, ma si augurano che possano essere fatti ulteriori passi avanti per affrontare quelle ormai limitate situazioni di criticità. Ad esempio, per alcune materie, considerato l’elevato numero di prenotati per una determinata seduta
d’esame, risulta necessario suddividere gli studenti in più giorni; tale modus operandi intacca la programmazione di quest’ultimi, non consentendo loro di sostenere altri esami nei giorni successivi; potrebbe quindi essere utile esprimere preventivamente la durata temporale di una seduta d’esami oltre che la data d’inizio.
Ancora, nonostante i moltissimi progressi fatti, sarebbe utile continuare ad implementare la disponibilità del materiale didattico sui siti web docenti , dove gli studenti alla fine di ogni settimana durante i corsi , potrà trovare le lezioni svolte in classe o almeno una sintesi e materiale, che non si trova sul libro di testo.
Uno dei punti spesso criticati dagli studenti, è la difficoltà nel mettere in pratica ciò che si studia teoricamente; a tal proposito sarebbe utile intensificare le attività di laboratorio finalizzate alla didattica, cercando di reperire spazi oppure di crearli ex novo.
Inoltre potrebbe essere utile avviare un progresso di ammodernamento tecnologico sia software che hardware, consentendo agli studenti di utilizzare strumenti all’avanguardia.
Tale prerogativa potrebbe essere messa in atto anche attraverso visite guidate, da svolgersi in orari differenti da quelli previsti per le lezioni, o mediante stage e tirocini in aziende specializzate.
Ancora, sarebbe auspicabile la creazione di un documento a supporto della scelta degli esami da sostenere in Erasmus.

3 – Altra criticità riscontrata dagli studenti in corso, è quella di avere poche informazioni circa gli esami a scelta;
potrebbe risultare formativo organizzare un orientamento in itinere, sulla falsa riga di quanto già avviene presso il DIETI, al fine di chiarire le idee a quest’ultimi circa la scelta.
Richiediamo infine una maggiore flessibilità da parte dei singoli CdS all’interno dello stesso dipartimento di Ingegneria Industriale per gli studenti che laureati in un corso di studi diverso dalla scelta magistrale, possano effettuare un passaggio con integrazione minima di crediti per l’accesso. Esempio, laureato al corso di studi di meccanica triennale con passaggio alla magistrale del corso di studi di ingegneria Aerospaziale.

Generazione V.A.R.

L’Università “interroga” il calcio sul tema ‘Generazione V.A.R., frame e diritti tv, come cambia il calcio per immagini’. Un dibattito tra i protagonisti del calcio e gli studenti si terrà martedì 29 maggio 2018, alle 10.30, nell’Aula Ciliberto del Complesso di Monte Sant’Angelo.

A discutere con gli studenti federiciani ci sarà un parterre de roi: il presidente della SSC Napoli Aurelio De Laurentiis, il Designatore di serie A Nicola Rizzoli, il presidente dell’Aiac Renzo Ulivieri, il giornalista Mario Sconcerti. Modererà il direttore di Radio Marte Toni Iavarone, interverranno il Rettore Gaetano Manfredi, il Prorettore Arturo De Vivo e il Rettore Emerito Guido Trombetti.

Gli studenti, con relazioni e domande, interagiranno con gli ospiti sull’applicazione del Var nella serie A 2017-18, sulle prospettive future e su come la nuova vendita dei diritti televisivi possa trasformare il calcio.

Generazione V.A.R. è un evento che rientra nel programma F2 Cultura, in particolare ne Lo Sport in Accademia, e che si fonde con la manifestazione Football Leader 2018, che per la sesta edizione ha previsto un programma ricco e articolato. Conferenza stampa di presentazione il 22 maggio, convegno dell’Assoallenatori sabato 26 maggio (con allenatori e ospiti di FL), uno speciale evento sociale domenica 27 maggio e la premiazione del 28 maggio.

 

Start Cup Campania è il Premio per l’Innovazione promosso dalle Università campane e finalizzato a mettere in gara gruppi di persone che elaborano idee imprenditoriali basate sulla ricerca e l’innovazione.
E’ una vera e propria business plan competition il cui obiettivo è quello di sostenere la ricerca e l’innovazione tecnologica finalizzata allo sviluppo economico e alla nascita di imprese ad alto contenuto di conoscenza. La gara si inserisce nel contesto del Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), una competizione analoga organizzata a livello nazionale da diverse università italiane, alla quale prendono parte i vincitori delle edizioni locali.
Sono ammessi al Premio gruppi composti da almeno 3 persone fisiche, italiane e/o straniere, in cui almeno il Capogruppo rientri in una delle seguenti categorie:
• Docenti e/o ricercatori di una delle Università promotrici;
• Dottorandi e/o titolari di assegni di ricerca di una delle Università promotrici;
• Diplomati, laureati e/o dottori di ricerca che abbiano conseguito il titolo presso una delle Università promotrici dell’iniziativa nell’ ultimo quinquennio;
• Studenti iscritti regolarmente al momento della pubblicazione del bando di partecipazione presso una delle Università promotrici dell’iniziativa;
• Personale tecnico-amministrativo di una delle Università promotrici.

Per partecipare al Premio è necessario elaborare un’idea imprenditoriale innovativa basata sulla ricerca scientifica, in qualsiasi campo e indipendentemente dal suo stadio di sviluppo, purché frutto del lavoro originale del gruppo o di un singolo componente del gruppo.
E’ ammessa l’iscrizione dei gruppi che hanno partecipato alle precedenti edizioni, senza risultare vincitori, nonché dei gruppi vincitori purché presentino una nuova idea imprenditoriale.
La partecipazione è gratuita.
Per qualsiasi informazione potete consultare il link di seguito:
http://www.startcupcampania.unina.it/index.php
il regolamento è disponibile qui:
http://www.startcupcampania.unina.it/documenti/regolamento_SCC.pdf

 

Federica, la barca a vela progettata sviluppata e costruita dal dipartimento di Ing. Navale della Federico II, parteciperà alla prossima gara della 1001 VELA CUP è alla ricerca del suo equipaggio (i candida.ti devono essere studenti della FEDERICO II)

Per maggiori info e prenotazioni potete contattare il prof. Bertorello all’email bertorel@unina.it

 

Le elezioni studentesche rappresentano quel momento in cui si chiede alla platea studentesca la fiducia oppure il rinnovo di quest’ultima sulla base di traguardi raggiunti e/o di proposte da portare a compimento.

Nel caso di ASSI, mi sento di dire con convinzione che si tratta sicuramente di un caso in cui avviene un rinnovo sulla base della fiducia ottenuta negli anni: la nostra associazione esiste dal lontano 2005, è cresciuta negli anni raggiungendo innumerevoli traguardi cercando di non occuparsi solo ed esclusivamente di politica universitaria.

Questa lettera aperta è il frutto di un ragionamento fatto su dichiarazioni diffamatorie scritte dai colleghi dell’associazione Apotema: ho deciso di mettere nero su bianco dei pensieri su quanto avvenuto negli ultimi mesi al fine di dare una risposta alla gravi accuse mosse.

I cari colleghi dell’associazione Apotema hanno diramato un comunicato che a mio avviso un ragazzino delle scuole medie avrebbe scritto meglio e soprattutto con più personalità: fanno riferimento a fatti o cose senza citare mai ASSI quasi a voler indirettamente far ricadere le colpe su qualcuno o qualcosa quando l’unica realtà avversaria era proprio la nostra. A mio avviso sarebbe stato molto più elegante avere il coraggio di citare ASSI senza nascondersi dietro dei caratteri in helvetica 12 come fanno i migliori hipsters da tastiera.

Ricordo perfettamente quando a fine gennaio convocai il caro Presidente dell’associazione Apotema, Tommaso, nella nostra sede.

Sapete qual era il mio più grande sogno? Proprio quello che scrivono nel loro comunicato, non lo posso negare: fare delle liste insieme per evitare di farci la guerra nei due giorni elettorali e vedere l’intero Collegio di Ingegneria sotto l’unica bandiera di Confederazione degli Studenti al fine di impedire a chi si presenta ad un mese dalle elezioni (dopo essere stato eletto e scomparso) di riuscire a portare a casa qualche consigliere negli organi per cui si vota.

La risposta che ho ricevuto è stata un secco “No, grazie”. Ci ho pensato, ma davvero tanto: non mi hanno chiesto perché volessi unire l’intero Collegio, non hanno chiesto informazioni sulla mia proposta, mi hanno detto semplicemente “No, grazie”.

Il preambolo era semplice, Apotema aveva due rappresentanti eletti al DICEA nel biennio 2014 in concomitanza con il mandato che ho svolto personalmente al dipartimento e la loro partecipazione era pressoché nulla; nel 2016 avevano un rappresentante eletto al DICEA, ed i verbali testimoniano che è stato presente a 6 consigli su 24.

Si, avete capito bene, 6 consigli su 24.

A mio avviso l’associazione Apotema non esisteva al DICEA, dunque la proposta era chiaramente quella di provare a costruire qualcosa insieme.

Considerato il rifiuto ricevuto, credevo fosse assolutamente lecito iniziare a mettere in campo azioni e strategie al fine di vincere le elezioni. Loro la chiamano “guerra”.

Ribadisco, si tratta di un’elezione! Avete mai visto un’elezione in cui si dice all’avversario “quanto sei bravo”? 

Ecco allora il motivo del comunicato confezionato ad hoc in cui mi sono preso la responsabilità di definirli impresentabili. 

Si, cari ragazzi, per me lo erano.

Sono attivo nella rappresentanza studentesca dal 2014 grazie alla splendida famiglia associativa che mi ha accolto, ci ho speso tempo, passione e dedizione perché ho sempre creduto in un’università migliore e trovavo assurdo che degli assenteisti per natura che non hanno mai fatto nulla per gli studenti dovessero passare per quelli che invece esistono e sono sempre stati al fianco degli studenti.

Tommaso di recente mi ha chiesto perché avessi proposto a degli assenti di fare delle liste insieme, se per me quest’ultimi fossero così poco funzionali alla causa della rappresentanza. Voglio che la risposta sia pubblica.

Credo, anzi spero, che ASSI in questi anni abbia rappresentato un modello da seguire per l’intero Ateneo, un riferimento. Parliamo della associazione studentesca di Ingegneria più grande d’Italia ed allo stesso tempo dell’associazione studentesca più grande del sud Italia. A mio avviso, una chiamata atta a fare un percorso insieme dovrebbe solo onorare la persona che riceve l’invito.

Ora, a seggi chiusi posso fare un’ analisi più concreta di quanto accaduto e, posso dirvi di essere felice di non aver fatto una lista con Tommaso e con Apotema.

Sapete perché? Dietro quel “No, grazie” non c’era la volontà di non fare la “guerra” bensì qualcosa di più grande.

Mi piace definire questo qualcosa che ora vi spiego come il più grande scempio creato ad Ingegneria negli ultimi anni.

Tommaso ed Apotema lo negano, ma i miei occhi che l’hanno visto e tantissimi elettori possono confermarlo: avevano stretto un accordo con Link (posso essere più diretto, definendolo porcheria), pur di scardinare un consigliere ad ASSI.

Non so quale sentimento può spingere un’associazione a compiere un atto del genere, se non vi sembra eclatante ancora nelle prossime righe capirete il motivo per cui sono così sdegnato.

E’ necessario un piccolo cappello introduttivo su questa tematica: Link, sindacato universitario, è una realtà studentesca dichiaratamente schierata a sinistra.

Due anni fa si sono presentati con delle liste ad Ingegneria portando a casa un consigliere al DII, uno al DIETI ed uno alla Scuola Politecnica; nel 2014 si presentavano con lo slogan voto “nessuno”.

Li avete mai visti? Personalmente no, alla Politecnica sono stati assenteisti al massimo senza muovere un dito per gli studenti.

Quest’anno hanno cambiato nome, la loro lista si chiama “Studenti Indipendenti” ma la sostanza non cambia.

Apotema nega l’accordo, ma tutti gli studenti del DIST avevano in mano un fac-simile con i nomi di Studenti Indipendenti. Come lo definite questo? Semplicemente accordo!

Allora quando le due realtà più assenteiste della Scuola Politecnica, prive di contenuti e che non hanno mai mosso un dito per gli studenti si alleano quello che ne viene fuori è semplicemente, come lo definivo prima, il più grande scempio che si poteva realizzare a questo giro elettorale.

E’ solo grazie ad apotema che ho pensato di scrivere questo comunicato così che la platea studentesca possa leggere queste righe esplicative di tutto quanto accaduto.

Veniamo ora alle note dolenti.

Apotema ha candidato in tutto 12 persone, mentre ASSI che come storicamente fatto esprime rappresentanti in ogni organo, vantava una lista di oltre 140 candidati.

Mi rendo conto che vivere da minoranza non è facile, ma inizio a pensare che per Apotema, quel sentimento di invidia insito nel non riuscire a fare rappresentanza in modo dignitoso e che non consente loro di esprimere consiglieri in ogni organo, offusca leggermente le loro menti.

I nostri ragazzi si sono candidati credendoci fino all’ultimo voto, ed è chiaro che siccome si tratta di un’elezione in cui si concorre per qualcosa è necessario mostrare alla platea il proprio volto.

Ci hanno mosso accuse assurde come quelle di aver utilizzato i plotter dell’università, ed onestamente mi sento di scrivere che non è mossa nemmeno in modo corretto.

Scrivono che non abbiamo mai prenotato ore di plotter ma che abbiamo approfittato di 10-15 minuti residui di ogni ora per stampare manifesti.

Ma vi sembra realizzabile? Stare giornate intere in sala plotter ad attendere che qualcuno possa concedere 5 minuti della propria ora di stampa? 

Allora è palese che quando mancano i contenuti e si perde si inizia ad infangare chi vince.

Leggo in tutto quanto accaduto un solo sentimento: hanno perso e non sanno a cosa appellarsi.

Hanno perso e lo posso mettere finalmente nero su bianco: ASSI ha totalizzato 3247 preferenze alla Scuola Politecnica ed Apotema scarse 250.

Il commento di questi numeri non è un atto dimostrativo della grandezza del risultato della nostra associazione, bensì serve a sottolineare che se fosse come scrive Apotema e cioè che i nostri atteggiamenti sono stati poco corretti nei due giorni elettorali, secondo voi ci sarebbero state file anche di 30 minuti ai seggi?

Credo proprio di no.

Al DICEA, ASSI porta a casa 7 consiglieri ed Apotema 1, un motivo deve pure esserci.

Il risultato di circa 130 voti raggiunto è il frutto di una politica fatta su “amici e parenti”.

Si, cari ragazzi, ho visto con i miei occhi i candidati di Apotema portare alle urne solo amici, salutati prontamente con un bacio a destra e sinistra sulle guance a testimoniare il voto dato solo perché era un amico.

Quanti effettivamente hanno votato Apotema per il lavoro svolto nei 4 anni precedenti o per il loro ricchissimo programma?

Lascio ai lettori un momento di riflessione utile a capire com’è andata veramente anche sulla base dei numeri scritti prima.

ASSI esiste dal 2005, ogni anno cambia pelle e si mette a disposizione degli studenti, senza giochetti sporchi, comunicando la realtà avendo il coraggio di scrivere fatti oggettivi in post social e non solo.

Se chi si sente chiamato in causa preferisce urlare in maniera populista pur di non ammettere la sconfitta, non fa altro che lanciare un messaggio macabro che ogni studente coglierà.

Le elezioni di quest’anno sono state per me e per l’associazione un crocevia fantastico: infrangere ogni record di preferenze esistente è il chiaro segno di una fiducia basata sui contenuti e per la quale sono davvero fiero.

La sfida però inizia ora, continuare a fare quello che si è sempre fatto cercando di miglioraRsi sempre di più ed essendo sempre dalla stessa parte, quella degli studenti.

Ad maiora

Antonio Chianese

ASSI Ingegneria

Boeing Open Day

La Boeing, leader mondiale del settore aerospaziale, e i suoi partner interverranno alla terza edizione del Boeing Open Day organizzato per la mattinata dell’11 giugno (ore 9,30) a Napoli nell’Aula Magna di Ingegneria a Fuorigrotta dalla testata universitaria Ateneapoli in collaborazione con l’Università Federico II e l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. Accesso libero fino ad esaurimento posti.

Nella mattinata, inoltre, studenti e laureati potranno presentare alle aziende presenti, in un tempo massimo di 2 minuti, idee e proposte mirate per il settore aerospaziale, spaziando dai materiali alla logistica. Le proposte saranno poi valutate ed eventualmente approfondite con le aziende.

Idee – Gli interessati alla presentazione di idee devono prenotare l’intervento inviando, entro il 7 giugno, una email con i riferimenti telefonici ed il titolo dell’idea all’indirizzo segreteria@ateneapoli.it

Curricula – Gli interessati ai colloqui con le aziende del settore aerospaziale devono anticipare il curriculum all’indirizzo: segreteria@ateneapoli.it

Ulteriori informazioni al link di seguito: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-boeing-

open-day-2018-…

Il giorno 22 maggio 2018 alle ore 14.00, presso l’aula ex SOFTEL (Via Claudio 21, Edificio 3/A, primo piano), si terrà un incontro con l’azienda Danieli & C. Officine Meccaniche S.p.A. e Danieli Automation S.p.A.

Danieli & C. Officine Meccaniche S.p.A . è leader a livello mondiale nella progettazione, costruzione e messa in servizio di macchinari e impianti chiavi in mano per l’industria siderurgica. Più di 9.000 persone in tutto il mondo sono impiegate in 25 business units che, oltre ad essere fondamentali per il business principale del Gruppo, sono impegnate in settori strategici quali la ricerca e sviluppo, l’automazione, la robotica e l’industria 4.0, il customer service, l’alluminio, i metalli non ferrosi e i cross products. Danieli Automation S.p.A. è la società del Gruppo Danieli specializzata nella progettazione e realizzazione della strumentazione, dei sensori e dei sistemi di controllo di processo per l’industria siderurgica. Inoltre fornisce anche sistemi di esecuzione manifatturiera e sistemi ERP.

L’incontro è rivolto a laureati/laureandi magistrali del DIETI, con particolare attenzione verso gli studenti di Ingegneria Elettrica, Ingegneria Elettronica, Ingegneria dell’Automazione, Ingegneria Informatica. E’ prevista una presentazione da parte dell’azienda, seguita da una breve sessione di contatti informali con gli interessati.

Saranno presenti all’incontro Matteo Bigollo (HR Danieli Academy) e Marco Ometto (Executive Vice President B.U. DIGI&MET & Danieli Automation Research Center).

 

Si comunica che per gli studenti iscritti ai corsi di studio delle istituzioni universitarie/accademiche (…) che accedono, contemporaneamente, agli insegnamenti dei percorsi formativi, la durata normale del corso di studio frequentato è aumentata di un semestre. La scadenza ultima per terminare studi risulta dunque fissata per il 31 settembre 2018 SENZA NECESSITÀ DI PAGARE LE TASSE dell’anno accademico, ad eccezione di quella di laurea e la tassa regionale.
Chi avesse già pagato le tasse in seguito al 31 marzo può richiedere un rimborso presso la segreteria.

Ulteriori dettagli al link che segue: https://www.scribd.com/…/2018-05-14-Avviso-Semestre-Aggiunt…