ASSI Ingegneria

Follow Us!

Erasmus

Che cosa è il Programma Erasmus+?

Erasmus+ è il programma di mobilità voluto e finanziato dall’Unione Europea che consente anche agli studenti universitari di trascorrere un periodo di studio presso una Università di un diverso paese con un contributo finanziario UE e con la possibilità di seguire corsi, sostenere esami e di usufruire delle strutture disponibili senza pagare a questa le tasse di iscrizione. L’attività didattica (esami, tirocini) svolta in Erasmus viene poi riconosciuta, sia in termini di crediti che di voti, dall’Università di appartenenza. Il Programma Erasmus+ consente così di vivere esperienze culturali all’estero, di conoscere nuovi sistemi di istruzione superiore, di perfezionare la conoscenza di almeno un’altra lingua e di incontrare giovani di altri Paesi, partecipando attivamente alla costruzione di una Europa sempre più unita.

Quante tipologie di erasmus esistono?

081/7685960 e 081/7682213aEsistono diverse tipologie, le principali sono due: Erasmus+(mobilità per fini di studio) ed Erasmus+ Traineeship (mobilità per tirocini).

Read more

Quante volte posso fare l’Erasmus?

Con il Programma Erasmus+ lo studente può ricevere più volte la borsa Erasmus per un massimo di 12 mesi per ogni ciclo di studi, indipendentemente dal numero e dal tipo di mobilità (a fini di studio e/o a fini di tirocinio). Per gli studenti iscritti a corsi di Laurea Magistrale a ciclo unico il numero massimo di mesi è di 24.

Quanto dura il Periodo Erasmus?

La durata della borsa Erasmus è stabilita nell’Avviso di Selezione per ciascuna destinazione e varia da un minimo di 90 giorni (3 mesi) ad un massimo di 360 giorni (12 mesi). Il periodo è in ogni caso condizionato dalle date di inizio e fine dei corsi e/o delle attività presso le differenti sedi universitarie di destinazione. Il soggiorno di studi all’estero dovrà essere compreso tra il 1° giugno 2016 ed il 30 settembre 2017.

Quando esce il bando erasmus?

Il bando erasmus+ (mobilità per fini di studio) esce tra Dicembre e Febbraio, e con esso si può partire e tornare in un periodo che va da Marzo dello stesso anno al Marzo successivo.
Il bando erasmus+ Traineeship esce tra Maggio e Luglio, e con esso si può partire e tornare in periodo che va da Settembre dello stesso anno al settembre successivo.
(Entrambi i bandi hanno validità annuale).

A quanto ammonta la borsa erasmus?

La borsa per il bando erasmus+ (mobilità per fini di studio) ammonta a circa 230-280 € mensili, mentre quella per l’erasmus traineeship (mobilità per tirocini) a circa 430-480 € mensili. (L’ammontare esatto dipende dal paese scelto secondo le tabelle contenute nel bando).
È inoltre essere previsto un contributo mensile aggiuntivo, fissato in € 200, a favore di studenti in condizioni socio-economiche svantaggiate. L’individuazione dei beneficiari sarà fatta sulla base delle dichiarazioni ISEE presentate dagli studenti vincitori di borsa Erasmus per l’iscrizione all’anno accademico in corso.
I borsisti Erasmus, in possesso dei requisiti previsti, possono partecipare anche a borse integrative per la mobilità internazionale dell’A.Di.S.U. “Federico II”.

L’erasmus+ è riservato solo a chi vuole fare esami?

No, il bando erasmus+ può anche essere scelto per chi vuole scrivere una tesi all’estero. Questo periodo può anche essere convertito in tirocinio previa richiesta ed accordo col responsabile del tirocinio del dipartimento di provenienza, oltre che dell’università ospitante.

Quanti paesi posso scegliere per l’erasmus+?

Si può scegliere fino ad un massimo di tre paesi. In caso di vincita della borsa erasmus ma di saturazione dei posti disponibili nel paese scelto l’Università provvederà a fornire un’ulteriore scelta per scorrimento, che può essere accettata o meno dallo studente.

Posso rinunciare all’erasmus?

Sì, puoi rinunciare all’erasmus, anche dopo essere stato dichiarato vincitore. Il modulo per la rinuncia è il seguente:

Read more

Posso perdere il diritto alla borsa di studio?

Lo studente per avere diritto alla borsa di studio dovrà aver superato/compiuto almeno una delle attività previste nel learning agreement (esami, tirocinio, lavoro di tesi) per ogni semestre trascorso all’estero. In caso contrario dovrà restituire l’intera borsa di studio se già percepita. Farà fede quanto indicato nel Transcript of Records (certificato di esami rilasciato dalla Università partner) o in alternativa per il tirocinio ed il lavoro di tesi quanto attestato dal docente che ha seguito le attività svolte dallo studente. Il periodo di studi Erasmus non potrà essere inferiore a 90 giorni (continuativi e documentati da idonea certificazione dell’istituto ospitante) pena la restituzione dell’intera borsa di studio e la perdita dello status di studente Erasmus.

Come mi organizzo per l’alloggio? Devo trovarlo da solo?

Sì, sarà cura dello studente risultato vincitore del contributo Erasmus contattare al più presto gli Uffici competenti dell’Università straniera per la ricerca di un alloggio . Molte Università straniere offrono alloggi riservati agli studenti Erasmus ed a tal fine predispongono una scheda di richiesta (accommodation form) che lo studente è tenuto a compilare e rispedire nel più breve tempo possibile. E’ indispensabile rispettare i termini fissati dalle Università ospitanti, questo è l’unico modo per potersi garantire il diritto a ricevere un alloggio. In contrario, lo studente dovrà provvedere autonomamente (si consiglia comunque di contattare l’Università ospitante per assistenza ed informazioni). Per le Università di grosse dimensioni la ricerca di un alloggio è totale incombenza dello studente.

Cos'è il Learning Agreement?

Prima della partenza ogni studente Erasmus deve essere in possesso di un dettagliato piano delle attività – denominato Learning Agreement for Studies – che dovrà svolgere all’estero, approvato e sottoscritto sia dal docente promotore che dall’Istituto ospitante. In particolare nel Learning Agreement saranno indicati i corsi che lo studente dovrà frequentare all’estero, il relativo numero di crediti acquisibile e gli esami italiani che verranno riconosciuti. Il learning agreement è obbligatorio anche nel caso che si vada all’estero per compiere attività di tesi, pratica e un tirocinio. Tale piano potrà essere comunque modificato durante il periodo Erasmus.
Per fare in modo che il periodo svolto all’estero valga anche come tirocinio è necessaria la firma del responsabile tirocini del dipartimento di provenienza. [anche se non espressamente indicato nel documento]

Posso modificare il Learning Agreement durante il mio periodo di studio all’estero?

Il learning agreement è composto da varie sezioni. La sezione denominata “during the mobility” serve alle modifiche sostanziali al programma di studio o tirocinio all’estero. Questa sezione va approvata dall’ente ospitante e dall’università di provenienza. L’accettazione può avvenire sia con una firma (il documento andrà poi scansionato ed inviato) oppure con le e-mail di conferma da inviare all’ufficio relazioni internazionali dell’università ospitante e successivamente al ritorno consegnato nella documentazione finale.

Qual è il livello di conoscenza della lingua necessario?

È indispensabile che gli studenti vincitori di borsa abbiano una buona conoscenza della lingua straniera nella quale saranno tenuti i corsi presso le università ospitanti. Tale conoscenza linguista va obbligatoriamente documentata. Laddove espressamente indicato, gli studenti devono attenersi al tipo di certificazione richiesta dalle università ospitanti. In questo senso gli studenti sono tenuti a verificare quanto indicato nelle tabelle relative agli scambi attivati per dipartimento allegate all’avviso di selezione; oltre che a verificare eventuali modifiche sulla pagina web del sito di Ateneo “Info Università partner” e sui siti web dei singoli Atenei europei.
Diversamente, la conoscenza linguistica deve essere dimostrata attraverso i seguenti documenti:
1. certificazione rilasciata da enti e/o istituzioni internazionali (e.g. IELTS, TRINITY, TOEFL, DELF, DELE, ZD, ZDfB);
2. attestato di livello rilasciato dal CLA a seguito di placement test;
3. attestato di livello rilasciato dal CLA al termine dei corsi di francese, tedesco, spagnolo, offerti gratuitamente agli studenti vincitori di borsa Erasmus;
4. attestato della conoscenza linguistica rilasciato da università estere presso cui lo studente ha svolto un periodo di studi Erasmus. Il Centro Linguistico di Ateneo, potrà rilasciare gratuitamente le attestazioni di lingua agli studenti che ne faranno richiesta (per le sole lingue INGLESE – FRANCESE – TEDESCO – SPAGNOLO).
Sono esonerati dalla presentazione dei succitati documenti gli studenti iscritti alla laurea della classe LM37 o già in possesso della laurea di primo livello L11.
Inoltre, come supporto agli studenti in partenza e dopo la firma del contratto la Commissione Europea fornisce corsi di lingua on line ed il Centro Linguistico di Ateneo organizza nei mesi di giugno e luglio corsi intensivi gratuiti di lingua francese, spagnola e tedesca. L’Ateneo Federico II, a sua volta, con il contributo finanziario della Commissione Europea organizza per gli studenti vincitori di una borsa Erasmus corsi di lingua gratuiti di Francese, Spagnolo e Tedesco al termine dei quali gli studenti potranno sostenere il test per l’attestazione di livello. I Corsi sono organizzati dal Centro Linguistico di Ateneo e si svolgono presso strutture del Centro Storico.
I corsi hanno una durata di 60 ore e si tengono fra i mesi di giugno e settembre. Il calendario dei corsi sarà reso noto dal Centro Linguistico di Ateneo.
Per maggiori informazioni: Centro Linguistico di Ateneo Via Partenope 36, III piano – tel 081 2535738 Via Mezzocannone 16, II piano – tel 081 2534696/7 e-mail: cla@unina.it www.cla.unina.it