ASSI Ingegneria

Follow Us!

Esoneri dal pagamento delle tasse

Chi ha diritto all’esonero totale diretto?

Gli esoneri totali e parziali saranno automaticamente applicati sulla base delle autocertificazioni rese dagli studenti attraverso la procedura informatica (www.segrepass.unina.it). L’effettivo possesso dei requisiti sarà successivamente verificato dall’Ateneo con eventuale conguaglio sull’importo della seconda rata.
Gli studenti aventi diritto agli esoneri dovranno, entro il 31 ottobre 2017 , accedere alla procedura e:
– dichiarare il possesso dei requisiti relativi all’esonero da ottenere;
– inserire i dati reddituali ISEE;
– pagare l’imposta di bollo e la tassa regionale e, nel caso di esonero parziale, l’importo ridotto del contributo di iscrizione

Quali sono i contatti della segreteria di Piazzale Tecchio?

081/7685960 e 081/7682213

Chi ha diritto all’esonero totale diretto?

a) Gli studenti che si iscrivono al primo anno di corso (triennale/magistrale/magistrale ciclo unico) ed hanno un reddito ISEE del proprio nucleo familiare non superiore a 13.000 €;
b) Gli studenti che si iscrivono ad un anno di corso successivo al primo e non oltre il primo fuori corso (triennale/magistrale/magistrale ciclo unico), hanno un reddito ISEE del proprio nucleo familiare non superiore a 13.000 € ed hanno conseguito, tassativamente nel periodo 11.8.2016 – 10.8.2017, rispettivamente, 10 CFU (se si iscrivono al secondo anno) o 25 CFU (se si iscrivono ad un anno successivo al secondo e non oltre il primo fuori corso);
c) Gli studenti con disabilità con percentuale di invalidità pari o superiore al 35%, sono esonerati totalmente dal pagamento del contributo di iscrizione, fermo restando l’obbligo al pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio e dell’imposta di bollo mediante l’accesso alla procedura informatica di iscrizione (www.segrepass.unina.it). In particolare, gli studenti con disabilità dovranno, da quest’anno, accedere alla voce di menu “PRESENTAZIONE ISEE ON LINE” per autocertificare la propria condizione ed ottenere l’esonero totale; successivamente, entro il 31 dicembre 2017 dovranno consegnare o inviare alla Segreteria Studenti di appartenenza, la documentazione attestante la disabilità allegandola ad una domanda in carta semplice;
d) Gli studenti figli dei beneficiari della pensione di inabilità (art. 30 della L. 118/’71). sono esonerati totalmente dal pagamento del contributo di iscrizione, fermo restando l’obbligo al pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio e dell’imposta di bollo mediante l’accesso alla procedura informatica di iscrizione (www.segrepass.unina.it). In particolare, gli studenti che ricadono in questa categoria dovranno, da quest’anno, accedere alla voce di menu “PRESENTAZIONE ISEE ON LINE” per autocertificare la propria condizione ed ottenere l’esonero totale; successivamente, entro il 31 dicembre 2017 dovranno consegnare o inviare alla Segreteria Studenti di appartenenza, la documentazione attestante la condizione di inabilità del genitore (certificati ASL) ed il percepimento della pensione disabilità (copia del libretto della pensione erogata), allegandola ad una domanda in carta semplice.

Chi ha diritto all’esonero totale indiretto?

– Gli studenti beneficiari delle borse di studio erogate dall’A.DI.S.U. Federico II e quelli che, risultati idonei al conseguimento delle borse, non hanno potuto beneficiare per la carenza di risorse da parte dell’ente, delle borse di studio stesse (per l’erogazione delle borse di studio occorre rivolgersi direttamente agli uffici dell’A.DI.SU. Federico II, in via De Gasperi, 45, Napoli). Gli studenti rientranti in questa categoria di esonero dovranno provvedere ad iscriversi ordinariamente entro i termini di scadenza previsti, seguendo la procedura sopra illustrata. Successivamente, alla comunicazione all’Ateneo da parte dell’A.DI.SU. Federico II degli elenchi dei beneficiari saranno automaticamente rimborsati e riceveranno notizie attraverso l’Istituto bancario convenzionato con l’Ateneo;
– Gli studenti che hanno avuto il riconoscimento, ai sensi della L. 266/05, dello status di “vittime del dovere” o i loro figli. Gli studenti rientranti in questa categoria di esonero dovranno provvedere ad iscriversi ordinariamente ed entro i termini di scadenza previsti, seguendo la procedura sopra illustrata; successivamente, per ottenere il rimborso totale di quanto versato per l’iscrizione (salvo gli importi relativi alla tassa regionale ed all’imposta di bollo), dovranno consegnare o inviare alla Segreteria Studenti di appartenenza, entro il 31 dicembre 2017, la documentazione attestante lo status di “vittime del dovere”, ai sensi della L. 266/05, o quello di un proprio genitore, allegandola ad una domanda in carta semplice.

Chi ha diritto all’esonero parziale diretto?

1) Gli studenti che si immatricolano al primo anno di corso (triennale /magistrale ciclo unico) ed hanno conseguito la maturità riportando la votazione di 100 e lode; (diplomati eccellenti)

2) Gli studenti che si iscrivono al primo anno di un corso di laurea magistrale (biennale) ed hanno conseguito la Laurea (triennale) entro il 31 luglio del terzo anno di corso riportando una votazione pari a 110 e lode; (laureati eccellenti)

3) Gli studenti che si iscrivono ad un anno di corso successivo al primo e non oltre l’ultimo in corso (triennale/magistrale/magistrale ciclo unico) ed hanno conseguito entro il 31 luglio 2017 tutti i CFU previsti dal piano di studio per lo stesso anno di iscrizione, riportando una media non inferiore a 29/30; (studenti eccellenti)
4) Gli studenti che rientrano nelle categorie descritte nella prima parte della Guida, che hanno i requisiti (anni di iscrizione e merito) previsti per ottenere le riduzioni degli importi da pagare rispetto agli importi ordinari; (studenti meritevoli o particolarmente meritevoli)

Esistono particolari benefici economici ed agevolazioni per gli studenti che interrompono volontariamente gli studi, a causa di infermità gravi e prolungate, maternità/paternità?

– Gli studenti che interrompono volontariamente gli studi per almeno due anni accademici consecutivi e non hanno effettuato l’iscrizione per gli anni stessi, per ricongiungere la carriera sono tenuti al pagamento di un diritto fisso c.d. di ricognizione dell’importo di € 218,00 (comprensivo dell’imposta di bollo pari ad € 16,00) per ciascun a.a.;
– Gli studenti costretti ad interrompere gli studi a causa di infermità gravi e prolungate debitamente certificate sono esonerati totalmente dal pagamento del contributo di iscrizione (art. 9, 4° comma, L. 68/2012);

– Gli studenti costretti ad interrompere gli studi nei casi di maternità /paternità e adozione in corso sono esonerati totalmente dal pagamento del contributo di iscrizione, relativamente all’a.a. in cui si verifica l’evento.

Sono uno studente straniero, ho diritto ad agevolazioni?

Gli studenti stranieri beneficiari di borsa di studio annuale del Governo italiano nell’ambito dei programmi di cooperazione allo sviluppo e degli accordi intergovernativi culturali e scientifici e dei relativi programmi esecutivi sono esonerati totalmente dal pagamento del contributo di iscrizione ;

Gli studenti stranieri aventi cittadinanza in Paesi extra UE sono esonerati totalmente dal pagamento del contributo di iscrizione; gli studenti non italiani aventi cittadinanza in Paesi UE sono tenuti al versamento di un contributo fisso pari ad € 200,00 per l’iscrizione;

Ho concluso gli studi entro il termine previsto dall'ordinamento, ho diritto ad agevolazioni?

Gli studenti che concludono gli studi entro i termini previsti dai rispettivi ordinamenti con regolarità nell’acquisizione dei crediti previsti nel piano di studi (ossia, coloro i quali conseguono il titolo finale entro il termine legale: triennale e biennale del corso di studi), hanno diritto al rimborso di quanto pagato nell’ultimo a.a. di iscrizione entro il limite percentuale del 10% del totale dei laureati per ciascuna area disciplinare.